Scarico liquami camper


Scarico Liquami per Aree Sosta Camper: Pozzetto Camper/Pullman completo di Piatto di Scarico, Colonnine di Scarico, Colonnine di Rifornimento. Le ACQUE GRIGIE sono gli scarichi dei lavandini e della doccia, mentre per ACQUE NERE si intendono gli scarichi del bagno, tipicamente “. da chiunque abbia mai vissuto o viaggiato in camper: ci informa, infatti, che siamo nei pressi di un'area attrezzata per lo scarico delle acque. Ciao a tutti, ho il camper da Natale scorso e piano piano lo sto attrezzando per poter girare senza entrare per forza nei campeggi, e allora ho.

Nome: scarico liquami camper
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 34.41 MB

Scarico acque reflue: le regole da seguire e come trovare aree attrezzate Il cartello riportato di lato è di certo uno dei più conosciuti e ricercati!

Il problema dello scarico è molto sentito fra i camperisti, che si lamentano, talvolta a ragione, della scarsa presenza di aree deputate allo scarico. Il problema si presenta soprattutto in alcune zone d'Italia, come il centro-sud posso dirlo per esperienza personale. In Francia, ad esempio, è presente una rete molto estesa di aree attrezzate municipali, in cui i servizi di base sono offerti a costi molto bassi. Discorso a parte meritano i camping, che offrono al camperista un servizio completo ma i costi sono mediamente più elevati.

Le acque nere dovrebbero essere trattate preferibilmente in modo biologico con una vasca imhoff con all'uscita un pozzetto per la campionatura. E' possibile usare sistemi di fitodepurazione, ma sono molto delicati e devono essere installati solo dopo aver studiato bene la tipologia di acqua da depurare.

Infatti se ho molti solidi sospesi rischio di intasare il letto filtrante dell'impianto e quindi dover rifare tutto con costi molto alti. Rivolgersi a ditte con molta esperienza è in questo caso importantissimo.

Un altra problematica è lo scarico dei liquami composto da disgreganti chimici ad esempio Acqua Kem Blu o la semplice candeggina che si usa nei bagni di casa ecc.. Per scaricare i serbatoi è necessario posizionare il camper in modo che la valvola di scarico venga a trovarsi sopra la griglia apposita. A questo punto, bisogna agire manualmente sui rubinetti di scarico, oppure azionare il meccanismo elettrico di cui dispongono i camper più recenti.

Non dimentichiamo che all'apertura della valvola, le acque reflue possono provocare schizzi spiacevoli: dunque, meglio non trovarsi nelle vicinanze del pozzetto! Al termine dello scarico è consigliabile pulire la griglia con un getto d'acqua magari sfruttando il tubo flessibile che abbiamo utilizzato per il carico.

E' un'operazione molto semplice e di breve durata. Nel prossimo articolo spiegheremo in dettaglio tutti gli aspetti riguardanti l'impianto di scarico del camper, con particolare attenzione ai vantaggi e svantaggi dei diversi tipi di serbatoio di scarico.

Semplice il carico e lo scarico, semplice la manutenzione, anche se, per parecchi aspetti, non è sempre il sistema più comodo. La tanica che utilizziamo nel bagnetto è quella originale della Roller, mentre quella per il lavandino è una tanica morbida, che visto lo spazio ristretto in cui dobbiamo farla entrare ci è sembrata la soluzione migliore.

Inoltre, non è obbligatorio svuotarlo ogni volta che ci si muove! La terza opzione, che stiamo attentamente valutando per Martha, è di creare anche noi un serbatoio unico per entrambi i lavandini, con una pompa unica, da sistemare nel gavone.

Questo è uno dei tanti lavoretti per cui stiamo chiedendo preventivi in giro , perché riteniamo che sia una soluzione di compromesso per noi ottima: niente più allagamenti, e recupero di quei pochi, ma vitali per noi, centimetri quadrati soprattutto nel bagnetto!

Martha ha 2 scarichi abbastanza beceri: due semplici tubi di plastica che escono dal pianale.