Scarica soppressore di


Il soppressore o snubber è un circuito elettrico usato per sopprimere (uno dei significati di ''to . Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. SOPPRESSORI TRANSITORI ASSIALI DI TENSIONE DI WATT . Watt Soppressori di sovratensioni transitorie, Scarica KEA datasheet de. I varistori hanno il vantaggio di avere una capacita di scarica alta fino Diodi soppressori sono in pratica dei diodi Zener che hanno pero una. Tutti i prodotti > Protezione di circuiti > Soppressori di sovratensioni/sovracorrenti . Visualizza prodotti. A magazzino. A norma RoHS. Selezionare il produttore.

Nome: scarica soppressore di
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 36.22 Megabytes

Le moderne apparecchiature elettroniche, anche in ambito domestico quali: reti informatiche locali, computer, televisori, apparecchiature di telecomunicazioni, elettrodomestici robotizzati, impianti di allarme e videosorveglianza, impianti domotici, sono soggette più che in passato ad essere danneggiate dalle sovratensioni. Le sovratensioni rappresentano la principale causa di guasto dei dispositivi elettronici, quelle più pericolose sono causate da: fulminazione; manovre elettriche sulla linea di distribuzione; interferenze parassite.

Caratteristiche tecniche delle sovratensioni Una sovratensione viene definita come un valore anomalo di tensione che supera il valore di picco della massima tensione in regime permanente, presente in un determinato impianto nelle condizioni ordinarie di funzionamento. Questo tipo di sovratensioni possono essere generate da: manovre di interruzione o commutazione di circuiti, manovre di comando, avviamento o arresto di motori, inserzioni di batterie di condensatori.

La protezione secondaria viene classificata in base al modo di collegamento e si distingue in: protezione in serie realizzata per una specifica apparecchiatura da proteggere, rientrano in questa categoria gli stabilizzatori di rete, i filtri, i trasformatori, gli UPS; protezione in parallelo è la protezione secondaria più utilizzata sia per le reti elettriche che per quelle di telecomunicazioni.

Soprattutto nelle città ad alta densità di popolazione, gli effetti risultanti dalle scariche elettriche da fulminazione possono manifestarsi per diversi chilometri con risultati devastanti. In pratica vengono usati tre componenti principali: — Spinterometri fanno parte della famiglia a innesco, sono componenti che al di sopra di un determinato valore di tensione innescano una scarica elettrica al loro interno comportandosi momentaneamente come un cortocircuito, sono costituiti da due elettrodi opportunamente distanziati tra i quali, al sopraggiungere di una sovratensione, si innesca un arco elettrico che trasforma lo spinterometro in un cortocircuito verso terra.

Gli spinterometri a gas hanno una capacita di scarica altissima fino a kA, una vita media molto lunga e dimensioni ridotte; — Varistori fanno parte della famiglia a limitazione, in pratica sono delle resistenze non lineari, formate generalmente da dischi di ossido di zinco o carburo di silicio, che non rispettano la legge di Ohm, cioè la loro resistenza è inversamente proporzionale alla differenza di potenziale applicata ai loro capi; in pratica non appena viene superata la tensione nominale, la sua resistenza si abbassa rapidamente fino a farlo diventare un conduttore.

In pratica gli SPD di questa classe sono adatti per essere installati esclusivamente nelle prese di utenza.

Sistemi innovativi

I dispositivi adatti a questo tipo di protezione possono essere o interruttori magnetotermici o fusibili, i limitatori di sovratensione cosi come avviene per i cavi, sono progettati per sopportare determinati livelli di energia specifica passante oltre i quali si ha la totale distruzione del limitatore con possibilità di gravi danni o incendi. I dispositivi adatti a questo tipo di protezione, quando si e in prossimità del punto di connessione alla rete del distributore, sono gli interruttori differenziali selettivi.

How'la vostra capacità di produzione? Quanto tempo è il termine d'esecuzione?

Come funziona uno scaricatore di sovratensione?

Uscita mensile Solitamente ci richiede i giorni per finire le merci. What è il vostro pagamento principale termine?

Se qualunque reclamo di qualità, noi cedrà la soluzione entro i 5 giorni. Can è restituita di nuovo me?

Questi ultimi, disponibili in diverse tipologie, hanno il compito di deviare la carica lontano dalla parti più sensibili di un sistema come appunto i circuiti integrati.

Per decidere il dispositivo più idoneo da utilizzare in funzione dell'applicazione è necessario prendere in considerazione diversi fattori. Per esempio, nel caso di trasferimento dati a elevata velocità, si deve utilizzare un dispositivo di protezione Esd con capacità inferiore a 1 pF poiché dispositivi con valori di capacità maggiori potrebbero influenzare l'integrità del segnale.

Nella Fig. Dispositivi Esd tradizionali In sintesi i varistori sono resistori variabili di tipo non lineare e i soppressori sono varistori a bassa capacità.

Anche se sono relativamente economici, questi dispositivi evidenziano un gran numero di svantaggi. In primo luogo le ridotte prestazioni: per un soppressore il valore tipico della tensione di aggancio potrebbe essere compresa tra e V, un intervallo molto superiori rispetto ai limiti previsti per un gran numero di circuiti integrati.

Tali componenti, inoltre, hanno una vita utile finita, che si esaurisce dopo il verificarsi di un numero di scariche elettrostatiche compreso tra 15 e I soppressori di tensioni transitorie, o diodi Zener, garantiscono una elevata velocità di risposta quando si verificano fenomeni Esd, ma la loro limitata capacità di corrente ne limita l'uso nei soli circuiti dove sono previsti impulsi di corrente di valore non molto elevato.

Essi sono caratterizzati da una lunga vita operativa e il loro impiego tipico è la protezione di linee dati a elevata velocità grazie alla possibilità di ricorrere a una configurazione serie al fine di ridurre la capacità. Murata, dal canto suo, mette a disposizioni altri due tipi di dispositivi Esd realizzati in ceramica e in silicio.

Dispositivi Esd ceramici I dispositivi di questo tipo sono caratterizzati da valori di capacità estremamente bassi 0. Si confronti questo risultato con quelli relativi a un varistore con capacità di 1pF linea verde e a un varistore con capacità di 3pF linea blue contraddistinti da tensioni di aggancio pari a e V rispettivamente.

Le perdite di inserzione estremamente ridotte dei dispositivi ceramici Le dimensioni di un dispositivo per la protezione contro fenomeni Esd di Murata sono pari tipicamente a 1 x 1,5 x 0,33 mm.