Come stappare tubo scarico cucina


Il bicarbonato e l'aceto, quando vengono abbinati, creano una reazione chimica che può favorire lo sblocco degli ingorghi nelle tubature. Se il problema fatica a risolversi ai primi tentativi, versate senza problemi anche un intero bicchiere di bicarbonato e almeno mezzo litro di aceto nello. Tubi intasati: come prevenire spiacevoli inconvenienti domestici all'interno di qualsiasi cucina, che possono rivelarsi un valido aiuto per sbloccare uno scarico​. È successo di nuovo: il tubo di scarico del lavandino si è ostruito. molto, naturalmente, dipende dal fatto che si tratti del lavandino situato in bagno oppure in cucina. Come procedere, quindi, per sturare i tubi di scarico? Se lo scarico del lavabo in cucina è ostruito, puoi provare a liberarlo da solo In alcuni rari casi, ci potrebbe essere un'ostruzione perfino nel tubo di sfiato.

Nome: come stappare tubo scarico cucina
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 33.70 MB

Sbloccare lo scarico del lavandino occluso NEWS Pulizia casa27 Agosto ore Per sbloccare lo scarico di un lavandino esistono molte soluzioni fai da te. Quelle principali e più efficaci possono essere di tipo meccanico o di natura chimica. Le cause che determinano il blocco sono diverse. In bagno, ad esempio, capelli, cellule morte ed anche prodotti utilizzati per l'igiene personale possono intasare lo scarico.

In cucina, invece, a generare il problema sono soprattutto i rifiuti alimentari ed i detersivi per i piatti. Nei casi più gravi, è necessario ricorrere all'intervento di un idraulico mentre in situazioni meno disperate è possibile risolvere la faccenda da soli, con il fai da te.

Per prima cosa è necessario selezionare la sonda della lunghezza adatta al tubo sul quale dobbiamo operare: AR Blue Clean mette a disposizione il kit da 8 metri , il kit da 10 metri, il kit da 16 metri.

Partiamo dalla ventosa sturatubi, uno dei primi strumenti che vengono in mente quando si presenta la seccatura di uno scarico bloccato, e che in genere consente di risolvere facilmente la situazione se non si tratta di ostruzioni importanti. Esistono inoltre diverse soluzioni naturali che possiamo usare per tentare di sturare i tubi intasati.

Ve ne proponiamo due: la prima è sale e bicarbonato, la seconda è aceto e bicarbonato.

I metodi descritti in questo articolo possono aiutarti a risolvere autonomamente il problema di una tubazione intasata. I prodotti usati per pulire gli scarichi lenti sono spesso molto inquinanti, pieni di agenti chimici che tendono ad avere un cattivo odore e potrebbero dare fastidio alle vie respiratorie.

Per evitare questo vi suggeriremo alcuni prodotti naturali, rimedi che da anni si usano per sturare gli scarichi lenti e che vi aiuteranno a trovare una soluzione.

Leggi anche:TUBO SCARICO GRIGIO

Di seguito scopriamo alcuni dei migliori metodi naturali per risolvere la questione e sturare lo scarico in modo semplice. Nella maggior parte dei casi il vostro lavandino non solo sarà ripulito delle scorie depositatesi, ma riuscirà anche ad essere disinfettato.

Soluzioni per sturare il lavello

Molte delle soluzioni che vi proponiamo hanno infatti un alto potere antibatterico, che aiuterà la vostra doccia o il vostro lavabo ad essere totalmente puliti. Rimedi naturali per sturare tubi: le soluzioni per la doccia Farsi la doccia dovrebbe essere un momento di relax, un piccolo attimo di tempo ritagliato per scaricare lo stress e prendersi cure di se stessi.

Le migliori proposte per sturare il tubo della vasca sono: Sale e bicarbonato: due elementi che troverete con facilità nella vostra dispensa e che libereranno lo scarico in pochissimo tempo e con un costo irrisorio.

Mettete nel tubo 4 cucchiai di sale grosso e 4 di bicarbonato, lasciate agire mentre farete scaldare sul fuoco una pentola di acqua.

Costo 20 euro circa. Innanzitutto bisogna chiudere lo sfiato con qualcosa consigliamo di asciugare il tutto e metterci del nastro adesivo.

Se non si é stappato, possiamo procedere alla fase successiva: Se lo sturalavandini non ha avuto successo passiamo alla fase più difficile: Smontare lo scarico posto sotto al lavandino, fino ad arrivare alla presa sul muro.

Quando arriveremo al punto che il tubo non va più giù, inizieremo a forzarlo con dei colpi decisi.