Modello carico e scarico excel


  1. Modello di gestione magazzino per Excel
  2. Modelli Excel di inventario gratuiti
  3. Nuovi software simili a Magazzino Pro Carico e Scarico
  4. Come gestire il magazzino con OpenOffice
  5. Come si usa il foglio Excel?

Guida alla gestione del magazzino con Excel: come calcolare la giusta quantità di merce nelle operazioni di carico e scarico. Ho trovato on line il vs modello che mi sembra il migliore tra i tanti visti ed è molto utile come esempio ma noto che manca la “giacenza iniziale”. È un foglio excel utile con cui si può gestire un piccolo magazzino, è riporta i movimenti di carico e scarico, gli automatismi salvano copia di. Devo creare un programmino di carico, scarico e giacenza su un solo foglio in excel, e cioè. Nella cella A1 ho inserito la data del movimento.

Nome: modello carico e scarico excel
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 65.85 MB

Ho revisionato e automatizzato il suo foglio Excel e questo è il risultato. Come è strutturato il foglio Excel? Il foglio di lavoro è limitato, ma piuttosto semplice da utilizzare. Oltre alle immancabili istruzioni, ha sette pagine, la principale è il Magazzino con le giacenze distribuite nelle diverse posizioni, attorno a cui ruotano le altre sei pagine. Come si usa il foglio Excel? Puoi caricare e scaricare i prodotti manualmente, ma per risparmiare tempo ti consiglio di usare la maschera di carico prodotti e la distinta prelievo.

Modello di gestione magazzino per Excel

Oltre alle immancabili istruzioni, ha sette pagine, la principale è il Magazzino con le giacenze distribuite nelle diverse posizioni, attorno a cui ruotano le altre sei pagine.

Come si usa il foglio Excel? Puoi caricare e scaricare i prodotti manualmente, ma per risparmiare tempo ti consiglio di usare la maschera di carico prodotti e la distinta prelievo. Nel caso facessi movimenti manuali, ti invito a compilare la pagina Movimenti per tenere traccia di tutti i movimenti e poter fare analisi corrette.

Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche e premere Salva. Il pulsante Duplica è utile se si ha bisogno di registrare un prodotto che ha molti elementi in comune con una scheda già presente in archivio.

Per duplicare la scheda, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva. Il campo Tipologia è molto importante ai fini della creazione degli inventari parziali, dal momento che serve ad associare l'articolo ad una determinata categoria merceologica. Questo significa che l'utente deve inserire lo stesso valore in tale campo all'interno della scheda di ciascun prodotto che si vuole faccia parte di un determinato inventario parziale.

Il campo Note consente di registrare qualsiasi informazione aggiuntiva utile per identificare l'articolo in archivio tramite l'avanzata funzione di ricerca messa a disposizione dal programma.

Le ricerche funzionano anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute in un qualsiasi campo. I risultati di ricerca possono essere stampati su carta.

Modelli Excel di inventario gratuiti

Il pulsante Cerca sul Web apre il motore di ricerca Google per trovare su Internet informazioni riguardanti il prodotto merceologico visualizzato in quel momento, usando come filtro le parole inserite dall'utente nei campi relativi alla marca e al modello dell'articolo. L'utente del software ha la possibilità di allegare fino a tre file alla scheda di ciascun articolo.

Tale funzione potrebbe risultare utile, ad esempio, se si vuole allegare una foto del prodotto o l'immagine scannerizzata del documento di acquisto.

Le applicazioni Riepilogo Carico e Riepilogo Scarico permettono di visualizzare il riepilogo dei movimenti di carico o scarico merce registrati in magazzino.

A tal fine, basta specificare un intervallo di tempo all'interno dell'anno solare e premere il pulsante Visualizza Riepilogo. Premendo il pulsante Visualizza Riepilogo si apre, quindi, una nuova finestra in cui compare l'elenco dei movimenti di magazzino avvenuti nell'intervallo di tempo selezionato che mostra, per ciascun movimento, la data dell'operazione, il codice articolo, la categoria merceologica, la marca e il modello del prodotto, il numero di pezzi caricati o scaricati, il costo o il prezzo unitario.

In calce al riepilogo compare il numero totale dei movimenti.

L'icona di Excel consente di esportare nel formato del software della Microsoft l'archivio annuale delle operazioni di carico e scarico merce. Per visualizzare l'inventario di tutti i prodotti del proprio magazzino o soltanto di quelli appartenenti ad una tipologia, è sufficiente servirsi dell'applicazione Inventario Merce accessibile dalla schermata di partenza del programma, indicare una tipologia nell'apposito campo che compare nella finestra successiva e premere il pulsante Visualizza.

Per ottenere l'inventario di tutti gli articoli in magazzino, bisogna premere il pulsante Visualizza senza indicare alcuna tipologia. La finestra dell'inventario mostra in apertura l'elenco dettagliato degli articoli, indicando per ciascuno di essi il codice identificativo, la marca e il modello, il costo, la giacenza e il valore ottenuto moltiplicando il costo per la giacenza.

In calce alla schermata è riportato l'ammontare del capitale complessivo in magazzino che si ottiene sommando il valore di tutti gli articoli merceologici.

Nuovi software simili a Magazzino Pro Carico e Scarico

Il pulsante Stampa inventario permette di ottenere su carta l'elenco della merce visualizzata in quel momento con l'indicazione in calce del valore complessivo.

Nell'archivio anagrafico è possibile annotare il codice identificativo del cliente, la categoria, l'indirizzo di residenza, la zona di appartenenza, i recapiti telefonici di casa, ufficio, cellulare e fax, l'indirizzo e-mail, il recapito preferenziale dove il cliente desidera essere contattato, il codice fiscale, il numero di partita IVA, gli estremi di un documento di riconoscimento, il numero di carta di credito con relativa data di scadenza, l'IBAN bancario, i prodotti e servizi di interesse nonché le modalità di pagamento.

La scheda del cliente consente, inoltre, di registrare i dati relativi ad un eventuale acquisto rateale indicando la data in cui deve essere pagata la prossima rata per poter avvisare il cliente all'approssimarsi della scadenza.

Con un solo clic si potrà visualizzare e stampare l'elenco di tutte le rate in scadenza o già scadute. L'applicativo permette, inoltre, di inviare un messaggio e-mail al cliente selezionato lanciando automaticamente il software predefinito per la gestione della posta elettronica con la comodità di trovare già trascritto l'indirizzo e-mail nella relativa casella.

Come gestire il magazzino con OpenOffice

L'archivio dei fornitori consente di registrare i dati delle ditte fornitrici per poterli poi importare nella ricevuta emessa quando si carica la merce in magazzino, quando si catalogano gli articoli o quando si visualizza lo storico dei movimenti di carico merce.

Sono presenti vari campi nei quali inserire il codice del fornitore, la denominazione della ditta, il nome di una persona di contatto e il suo numero di cellulare, l'indirizzo e la città della sede, l'indirizzo e-mail, i recapiti telefonici, le modalità di pagamento utilizzate e altre informazioni riguardanti il conto corrente bancario, l'intestatario del conto, le modalità di trasporto, gli sconti praticati e gli articoli abitualmente forniti dalla ditta. L'ambiente per la gestione dei movimenti di magazzino è costituito da tre sezioni che permettono di registrare le schede di carico merce e quelle di scarico nonché di visualizzare lo storico dei movimenti.

La gestione delle schede di carico merce è studiata per tenere traccia delle informazioni riguardanti ogni operazione di rifornimento degli articoli in magazzino. In particolare, è possibile registrare la data del carico, gli estremi dell'ordine e del documento di trasporto relativi a quel rifornimento, le modalità di pagamento, il codice dell'articolo caricato, la marca e il modello, la categoria merceologica, l'ubicazione dell'articolo in magazzino, l'unità di misura, il prezzo di acquisto, una descrizione del prodotto, la quantità di merce caricata, il codice del fornitore e la denominazione della ditta fornitrice, il nome del vettore che ha effettuato il trasporto della merce e quello del magazziniere che ha registrato l'articolo in magazzino.

I dati relativi all'articolo possono essere importati dall'archivio del magazzino, mentre quelli riguardanti la ditta fornitrice possono essere richiamati dall'archivio dei fornitori.

Come si usa il foglio Excel?

Una volta indicati il codice articolo e il quantitativo di merce da caricare, è possibile eseguire l'aggiornamento della giacenza in magazzino servendosi dell'apposito pulsante. La gestione delle schede di scarico merce funziona in maniera simile a quella preposta al carico dei prodotti ed è studiata per tenere traccia dei dati riguardanti ogni operazione di vendita degli articoli in magazzino.

In particolare, è possibile registrare la data dello scarico, gli estremi dello scontrino fiscale e della garanzia, le modalità di pagamento, il codice dell'articolo scaricato, la categoria merceologica, l'ubicazione dell'articolo in magazzino, l'unità di misura, il prezzo di vendita, la quantità di merce scaricata, il codice del cliente, il suo nome, cognome, indirizzo e recapiti telefonici e, infine, il nome del magazziniere che ha registrato l'operazione di scarico merce dal magazzino.

Anche in questo ambiente, i dati relativi all'articolo possono essere importati dall'archivio del magazzino, mentre quelli riguardanti chi acquista il prodotto possono essere richiamati dalla rubrica dei clienti.

Una volta indicati il codice articolo e il quantitativo di merce da scaricare, è possibile eseguire l'aggiornamento della giacenza in magazzino servendosi dell'apposito pulsante. Gli ambienti per la gestione del carico e dello scarico merce dispongono entrambi di un'avanzata funzione di ricerca che consente di richiamare uno o più schede di movimento dagli archivi in base a diversi criteri di ricerca.