Scaricare di diarrea improvvisa


  1. Diarrea acuta e cronica, cause, diagnosi e prevenzione
  2. Diarrea nell’adulto
  3. Attenzione

La diarrea improvvisa può comparire per differenti cause, la più frequente è indubbiamente la presenza di un virus, un batterio o un parassita che. La diarrea funzionale è un disturbo che provoca l'emissione di feci liquidi o informi, con stimoli a defecare più frequenti della norma. Questo tipo di diarrea arriva all'improvviso ed è accompagnata da forti dolori addominali, a volte anche da nausea, vomito e febbre. La colpa è dei batteri che​. persistenza dei sintomi per più di due giorni nel caso degli adulti, 24 ore per i bambini,; forte dolore addominale o al retto,; febbre,; feci con.

Nome: scaricare di diarrea improvvisa
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 46.28 MB

Nella metà dei casi circa insorge prima dei 35 anni di età. Cause Non si conosce la causa del colon irritabile, ma sono stati identificati diversi fattori che possono concorrere alla comparsa della sindrome.

Accanto a una predisposizione genetica sembra esistere anche una particolare sensibilità e reattività del colon a stimoli normalmente innocui. Determinati alimenti e stress sono tra i fattori scatenanti, ma anche il sistema immunitario potrebbe essere coinvolto. Sintomi comuni Il sintomo più frequente è il dolore addominale, più o meno intenso, spesso associato a nausea e sensazione di disagio.

Queste alterazioni definiscono tre forme cliniche di colon irritabile: a prevalente diarrea, a prevalente stipsi o alternante quando si alternano periodi di stipsi e periodi di diarrea.

Autore: redazione Sids Che cos'è La sindrome dell'intestino irritabile è un disturbo funzionale dell'intestino dovuto ad una attività disordinata della muscolatura intestinale. Se questa si contrae troppo compare diarrea, se si contrae scarsamente compare stitichezza; se la muscolatura va incontro a contrazioni prolungate spasmi si manifesta dolore.

La sindrome non è ereditaria né contagiosa; compare in genere fra i 15 e i 40 anni di età ed è più frequente nelle donne. Come si manifesta I sintomi possono variare da persona a persona, ma in genere consistono in episodi ricorrenti di fastidio addominale, dolore e alterazioni delle abitudini intestinali.

Possono esserci meteorismo eccessiva formazione di gas intestinali , flatulenza, nausea, mal di testa, affaticamento e senso di stanchezza generale.

Diarrea acuta e cronica, cause, diagnosi e prevenzione

Periodi di stitichezza ed altri di diarrea possono alternarsi. Le feci hanno spesso l'aspetto di ''pillole'', talora con muco.

In altri soggetti la diarrea senza dolore, improvvisa, successiva al pasto è il sintomo principale. I disturbi possono essere aggravati da diete inadeguate, ansia, depressione, fumo, assunzione di bevande alcooliche, insufficiente esercizio fisico o stress. Gli episodi possono durare per giorni o mesi.

Diarrea nell’adulto

Cosa si deve fare La consapevolezza che la sindrome dell'intestino irritabile è una condizione benigna spesso è di fondamentale importanza.

E' bene inoltre: Riconoscere ed evitare i cibi che provocano i sintomi della malattia. Assumere fibre vegetali crusca o mucillagini di psyllio es. Si possono avere scariche senza diarrea? A cosa sono dovuti i borborigmi?

Attenzione

Cosa fare in questi casi? Lo stesso discorso vale per le bevande: se si ha un attacco improvviso di diarrea, meglio evitare di bere latte, caffè, alcolici, succhi di frutta e bibite fredde, perché rischierebbero di aggravare il problema.

Se si è in viaggio, anche se si è colti da una fame improvvisa, la cosa migliore è quella di mangiare poco: questo sia per abituare il proprio stomaco al nuovo regime alimentare, sia per evitare di stare male e di andare incontro ad episodi spiacevoli e alquanto imbarazzanti.

In questi casi è meglio bere soltanto acqua imbottigliata e scegliere bene i ristoranti in cui ci si intende recare a pranzo o a cena. Scariche di diarrea: quando aumentano?

Di solito le scariche di diarrea aumentano quando si è mangiato del cibo a cui si è intolleranti, che viene quindi riconosciuto dal corpo come un potenziale veleno da eliminare il prima possibile, o che è stato lavato con acqua contaminata e non potabile.

Per quanto riguarda le bibite, possono verificarsi delle scariche dopo aver mangiato un pasto abbondante e aver bevuto una bibita ghiacciata o appena tirata fuori dal frigo.

Le persone intolleranti al lattosio invece noteranno sicuramente un aumento delle scariche nel caso in cui bevano latte vaccino. Questa colite si manifesta con diarrea cronica, dolori addominali e perdita di peso.

Quanto dura la scarica? Normalmente una scarica dura tra le 24 e le 48 ore, per poi risolversi da sola senza un trattamento medico specifico.

Tuttavia, se la durata della scarica diarroica supera le 48 ore, potrebbe essere il sintomo di una condizione più seria e che, se non viene curata al più presto, potrebbe condurre il paziente al rischio di disidratazione.